Audio, Multimedia lab, Ritratti

Anche gli astronauti twittano

di Matteo Soldi

PAOLO NESPOLI CI PARLA DEL SUO RAPPORTO CON I SOCIAL NETWORK

Quando ti trovi in orbita a 400 kilometri da terra all’interno della Stazione Spaziale Internazionale, quello che puoi vedere affacciandoti agli oblò sono alcuni dettagli del nostro pianeta davvero mozzafiato. Se ciò che pensi in quei momenti è “mi piacerebbe condividere questo spettacolo con il resto del mondo”, i social network possono venire in aiuto.

Non so a quanti di noi avranno la fortuna di vedere la Terra dallo spazio: dev’essere un’esperienza indimenticabile. Una manciata di donne e uomini di tutto il mondo hanno questo privilegio. Tra loro ci sono anche alcuni italiani, tra cui Paolo Nespoli e Roberto Vittori, astronauti italiani dell’Agenzia Spaziale Europea che pochi mesi fa si sono trovati insieme sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Per Roberto Vittori è stata un’esperienza di pochi giorni, invece Paolo Nespoli ha vissuto in orbita per oltre cinque mesi, durante i quali si è occupato di realizzare più di 140 esperimenti scientifici. Durante la sua permanenza nello spazio Paolo Nespoli ha condiviso attraverso Flickr centinaia di foto.

La pubblicazione, quasi quotidiana, delle foto era segnalata via Twitter, sul canale personale di Nespoli (@astro_paolo), con tweet che riportavano una breve descrizione dell’immagine e ilrelativo link:

@astro_paolo: Vesuvio, Italia http://flic.kr/p/9JjSX3 #earthfromspace #magISStra

Oltre 60mila follower hanno seguito Nespoli durante la sua permanenza in orbita. Poi, con la conclusione della missione, il flusso di tweet si è interrotto. Perché? Era previsto dall’Agenzia Spaziale Europea o è stata una scelta dell’astronauta? Lo abbiamo intervistato.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

Lascia un commento

Il tuo commento