Audio, Occupazione professionale, Ritratti

Capo Ufficio Stampa non si nasce…

di Eleonora Viganò

Sonia Topazio, Capo Ufficio Stampa all’INGV

Sonia Topazio ha saputo cogliere l’occasione. Capo ufficio stampa dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV) lo è diventata grazie a capacità che consiglia a tutti: rigenerarsi, proporsi e buttarsi in un progetto. Prima di questo ruolo, Sonia è cresciuta come atleta e ha condotto trasmissioni sulla podistica che le hanno permesso di ottenere il primo tesserino da pubblicista. Ha poi fatto l’attrice in alcuni film sia “normali”  sia erotici,  suscitando pettegolezzi, e ha conseguito una laurea in lettere moderne a indirizzo cinematografico, che non consiglia.

Approdata quasi per caso all’INGV, si è dedicata dapprima alla divulgazione e alle attività per le scuole, con un contratto di sostituzione maternità conquistato subito dopo la laurea grazie al classico invio di curriculum e a un’amica che le dice “lì stanno cercando”.

Mentre era all’istituto ha provato “timidamente” a scrivere il suo primo comunicato, consapevole del fatto che mancasse proprio un ufficio stampa: “se fosse esistito – dice Sonia Topazio – ora non sarei qui.” L’ufficio stampa, nato nel 2002-2003, vede accrescere negli anni le proprie responsabilità e gli eventi che causano danni e vittime hanno un peso enorme nel lavoro di Sonia. Diverso è il caso del vulcano Eyjafjallajkull, pronunciato con naturalezza e diventato allo stesso modo un esempio di successo per tutto lo Staff.

“Il nocciolo della professione è far parlare di sé quando non ci sono terremoti ed eruzioni – commenta Sonia – perché proprio in quei momenti tutti si scordano che questo pericolo esiste.” Non mancano alcune riflessioni sull’utilizzo dei social media e sul giornalismo italiano, carente a volte di umiltà nei confronti di argomenti tecnici. Facebook e Youtube? Vanno bene se nelle voci di corridoio si trova spazio per una comunicazione istituzionale, e non a caso parla di FreeRumble, social media in versione audio.

Conclude con un ultimo consiglio finale: iscrivetevi a fisica, fate gli elettricisti o gli artigiani e dedicatevi al giornalismo solo come hobby.

Ecco la sua intervista:

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

I commenti sono disabilitati