Appuntamenti, Audio, I pubblici della scienza, Multimedia lab

Comunicati Cnr, la notiziabilità prima di tutto

INTERVISTA A MARIA CHIARA MENICHELLI

di Marzia Filippetti

Maria Chiara Menichelli

Giovanissima free-lance, Maria Chiara Menichelli ha studiato l’evoluzione dei comunicati stampa del Cnr, il Consiglio Nazionale delle Ricerche, analizzandone 1259, relativi agli ultimi 10 anni, in termini di leggibilità e notiziabilità. La stessa autrice presenterà i risultati della ricerca a Trieste, venerdì 25 novembre, in occasione di MAPPE, convegno dedicato ai rapporti tra scienza, società e comunicazione.

Dalle anticipazioni che Maria Chiara Menichelli ha concesso a Jekyll, emerge che il più importante ente nazionale nel campo della ricerca, negli ultimi tempi, si è rifatto il look, modificando il modo di rivolgersi al grande pubblico e ai giornalisti di settore. Nell’arco di dieci anni, infatti, i comunicati del CNR hanno affrontato sempre meno temi legati alla ricerca cosiddetta “curiosity driven”, per esempio di fisica o biologia, preferendo puntare su argomenti più popolari, cambiamenti climatici e calamità naturali in testa. Insomma, se l’obiettivo è far parlare di sé e delle proprie eccellenze, meglio orientarsi verso temi alla moda, con un impatto immediato sulla vita quotidiana di ciascuno di noi.

Resta un dubbio: la divulgazione della scienza fa rima con popolarità? Selezionare le notizie con un occhio alla loro appetibilità mediatica rischia di portare la comunicazione della scienza in un campo minato. All’incontro con l’autrice della ricerca, a Mappe, possibili proposte di risposta. Intanto, ascoltiamo quanto Maria Chiara Menichelli ha svelato a Jekyll:

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

I commenti sono disabilitati