Il marketing dell'informazione

Dollars for docs, la lista nera di ProPublica

di Giulia Bonelli ed Enrico Febbo

17.700 medici pagati da alcune case farmaceutiche per promuovere i loro medicinali,  per un totale di quasi 300 milioni di dollari: questi i dati pubblicati dal giornale online indipendente ProPublica in un recente  articolo. L’intera lista di nomi, con i relativi pagamenti, è disponibile nel dettagliato database reso disponibile online.

Questa operazione ha già avuto diverse conseguenze. Dodici medici della Stanford University’s School of Medicine sono stati messi sotto indagine e rischiano severi provvedimenti disciplinari. Tra questi vi è Alan Yeung, primario del reparto di medicina cardiovascolare, che apparentemente è stato pagato 53.000 dollari dalla Eli Lilly & Co. per parlare a un singolo convegno.

Ma alcuni medici guadagnano ancora di più: nel database di ProPulica c’è anche una lista di top earners continuamente aggiornata, in cui i primi posti comprendono “contatti”  di oltre 300.000 dollari.

I commenti sono disabilitati