Appuntamenti, Audio, Multimedia lab

I lati nascosti della violenza

INTERVISTA A LUCIA BELTRAMINI

Lucia Beltramini

di Carlo Rigon

Riconoscerli e parlarne. Per chi le violenze e gli abusi li subisce, non è facile. Soprattutto se si è giovani o giovanissimi. Anche perché la violenza può presentarsi in modo subdolo e confondersi con tante altre cose. In quest’ottica, internet può essere uno strumento prezioso  per confrontarsi con coetanei e per dialogare con esperti: un ambiente allo stesso tempo intimo e riservato.

Proprio sul web ha investito Lucia Beltramini, psicologa e dottoranda presso la facoltà di Psicologia dell’Università di Trieste: giovedì 24 novembre presenterà a Mappe un sito, No alla violenza!, ideato e gestito assieme alle colleghe Patrizia Romito, professore associato presso il Dipartimento di Psicologia dell’Università di Trieste, Laura Pomicino, psicologa e ricercatrice in Medicina materno-infantile, Daniela Paci, insegnante di Scuola dell’Infanzia.

No alla violenza!, nato nel maggio 2011 in collaborazione con l’Università di Trieste, ha come scopo aiutare i lettori a riconoscere ed evitare le situazioni in cui si subiscono abusi e maltrattamenti. È il primo sito italiano a trattare questo tema rivolgendosi espressamente a un pubblico di ragazzi. E lo fa raccontando storie di prepotenza e abusi tra ragazzi. Una particolare attenzione è data alle relazioni di coppia: anche tra i giovanissimi, le situazioni di violenza sessuale, fisica e psicologica sono più diffuse di quanto si pensi, come emerge in questa intervista con Lucia Beltramini.

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.

I commenti sono disabilitati