Nuove iniziative

Innovazione nel giornalismo scientifico

di Alessio Cimarelli e Laura Querci

Continua a tenere banco nel panorama internazionale la vicenda Wikileaks, dietro cui si cela un sistema molto avanzato di crittografia e protezione di identità che ha declinato in termini digitali la classica pratica di gestione delle fughe di notizie e degli informatori anonimi da parte del giornalista d’inchiesta.

Quello di Wikileaks è uno dei tanti esempi di come il giornalismo in generale, incluso quindi quello scientifico, si stia muovendo in direzioni innovative per riformulare la propria natura nell’era della comunicazione digitale. Altri esempi sono il progetto New Science Journalism, che mira a organizzare una redazione dal basso utilizzando le moderne tecnologie; ProPublica, redazione dedicata al giornalismo d’inchiesta d’interesse pubblico finanziata da filantropi e fondazioni;  SciCentral, dal 1997 aggregatore di news scientifiche da fonti controllate.

Sono molti gli osservatori che analizzano giorno per giorno questi mutamenti ed esperimenti: alcuni esempi sono il Nieman Journalism Lab della Harvard University, un laboratorio che indaga il come un giornalismo di qualità possa sopravvivere nell’era di Internet. Il blog LSDI (Libertà di Stampa Diritto all’Informazione), legato al sindacato unitario dei giornalisti italiani (FNSI), il cui obiettivo è far confluire in un unico spazio varie esperienze di riflessione, analisi e dibattito sui temi dell’informazione per costituire un laboratorio di senso della professione giornalistica nel mondo contemporaneo e per dar corpo all’utopia del buon giornalismo. L’Online Journalism Blog di Paul Bradshaw, interessato da anni allo sviluppo del giornalismo on-line.

Nei prossimi mesi qui su Jekyll affronteremo questa tematica in rapidissima evoluzione presentando le innovazioni più importanti, promettenti o semplicemente curiose nell’ambito del giornalismo scientifico o in ambiti affini che possono in qualche modo riguardarlo, commentandole e collegandole le une con le altre nel tentativo di delineare un quadro quanto più completo possibile di un mondo estremamente dinamico.

2 commenti

[…] della comunicazione digitale”.Su Jekyll, Alessio Cimarelli e Laura Querci in “Innovazione nel giornalismo Scientifico” ci parlano di questo aspetto che sta interessando anche e soprattutto il settore […]

Becky6/1/2011 alle 15:45

La linea di confine fra giornalismi vecchi e nuovi è così labile e ambigua… Da Vanity Fair, “The Man Who Spilled the Secrets”: http://www.vanityfair.com/politics/features/2011/02/the-guardian-201102?currentPage=all

I commenti sono disabilitati